Impianto solare fotovoltaico

E’ la fonte più diffusa, disponibile ovunque e in quantità largamente superiore ai fabbisogni energetici. Si tratta di una tecnologia che converte direttamente l'irradiazione solare in energia elettrica.


L’energia elettrica prodotta può essere utilizzata per tutte le utenze che richiedono per il funzionamento consumo di energia elettrica (elettrodomestici, illuminazioni, computer, ecc…) con il vantaggio di non produrre emissioni inquinanti e una volta coperto il costo dell’installazione di avere energia elettrica gratuita.


Solitamente in seguito all’installazione di un impianto fotovoltaico viene mantenuta la connessione con il distributore di energia elettrica locale, in questo modo finché c’è sufficiente energia solare, si utilizza l’energia prodotta dall’impianto, ma quando non ci sono più le condizioni per far funzionare l’impianto (è molto nuvoloso o è notte), si utilizza la corrente elettrica fornita dal gestore locale.


La parte di energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico che non viene consumata dalle utenze (illuminazione, elettrodomestici, macchine, ecc.) viene ceduta alla rete elettrica di distribuzione. Per quanto riguarda le autorizzazioni inerenti gli impianti, queste possono variare da regione a regione, pertanto è necessario che il richiedente verifichi presso l’Ufficio tecnico del Comune di zona. La durata media di un impianto è di circa 25-30 anni, la ricerca sperimentale sta rendendo sempre più efficiente il rendimento degli impianti che vengono utilizzati da aziende, edifici pubblici, da una domanda energetica diffusa.